Apitalia 4-5/2021


Non potevamo non dedicare la copertina di Apitalia alla drammatica situazione che stanno vivendo tantissimi Apicoltori per i danni che le avversità climatiche hanno causato alla produzione.

I dati parlano di una eccezionale gravità e l’editoriale di Apitalia anticipa la richiesta che è stata avanzata a Governo e Parlamento: vanno previsti indennizzi per la mancata produzione. Il decreto “Sostegni bis” è prossimo ad essere varato, vedremo se alle promesse seguiranno i fatti.

L’agenda dei lavori risente del brusco accavallamento tra primavera glaciale ed estate siccitosa: il riepilogo delle cose da fare è sempre ricco e diversificato per zona climatica ed è proprio su questo che tutti : ormai la “navigazione” è a vista. I criteri fondamentali vanno sempre tenuti presenti: rotazione costante di favi di qualità, evitando la propagazione di malattie, igienizzando le attrezzature, pareggiando le scorte molto prima delle fioriture. Insomma, non ci sono ricette miracolose e conviene ricominciare dall’a b c delle api!

L’inserto centrale di Apitalia è un documento di pubblica utilità, messo a punto dal tavolo dell’intesa “Apicoltura-Agricoltura”, con l’aiuto dell’Osservatorio del Miele: è una lista sulla tossicità degli agrofarmaci e serve per capire come salvaguardare api mellifere e altri insetti utili.

Un’indagine portata avanti su scala globale ci dice come si stanno comportando gli apicoltori nei vari continenti: un dato più di altri salta all’occhio, dovunque nel mondo sono le riviste di apicoltura lo strumento più usato per l’aggiornamento professionale e culturale.

E giustappunto di cultura parla Apitalia raccontando la curiosa vicenda del prestigioso naturalista russo, poi diventato teorico del movimento anarchico, che ha ravvisato nell’alveare il modello ideale delle società di mutuo soccorso.

E’ anche in queste cose che amiamo distinguerci, offrendo ai lettori una ricca dote di informazioni utili, originali e d’attualità: in un numero di Apitalia capace comunque di fotografare la gravità di un momento difficile e indicando la strada migliore da percorrere.




ATTUALIT� IN PRIMO PIANO visualizza tutte
MINISTERO DELLA SALUTE - FERMO BDN VETINFO
L'Ufficio 2 - Epidemiosorveglianza e Anagrafi degli animali della Direzione Generale della Sanità Animale del Ministero della Salute, ci informa che per esigenze di natura straordinaria la Banca Dati Nazionale sarà sottoposta ad un fermo. Al fine di evitare il minor... [leggi tutto]
Il 37° APIMELL rinviato a marzo 2021
Covid-19 è stato capace di fare anche questo: l’edizione n. 37/2020 dell’APIMELL, la Mostra Mercato Internazionale di Apicoltura (che si sarebbe dovuta svolgere la prima settimana di marzo 2020), è stata annullata e rinviata al 5, 6, 7 Marzo 2021.... [leggi tutto]
APIMELL 2020 – Rinviata la 37^ edizione
Piacenza Expo ci informa che la 37a edizione di APIMELL – Mostra Mercato Internazionale di Apicoltura, dei Prodotti e delle Attrezzature Apistiche, in programma per i giorni 3,4,5 Aprile 2020 è stata nuovamente rinviata ai giorni 16,17,18 Ottobre 2020. La... [leggi tutto]
Convegno e Festa dell'Apicoltore
Apat - Apicoltori in Veneto / FAI Veneto invita tutti gli apicoltori al Convegno che si terrà domenica 1° dicembre 2019. Autorevoli relatori - il dott. Lorenzo Furlan di Veneto Agricoltura, la prof. Antonella Canini dell'Università di Roma Tor Vergata e... [leggi tutto]
L'Ecomondo delle Api
Vi aspettiamo a Rimini Fiera, dal 5 all'8 di novembre 2019. Saremo lì come Federazione Apicoltori Italiani: nei nostri laboratori didattici parleremo di Protezione dell’Ape Italiana, Diffusione di fiori utili per le api, Impollinazione per l’agricoltura e Tutela della biodiversità.... [leggi tutto]
Visualizza tutte le news