Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
TORNARECCIO - Nasce un museo a cielo aperto per la Città delle Api
[Torna all'indice generale]
  
Tornareccio, Città del Miele e territorio storico di produzione apistica, con un originale progetto apre un ‘dialogo culturale’ tra arte e apicoltura, coinvolgendo artisti di fama internazionale.

Il progetto, curato da Maria Cristina Ricciardi e promosso dal Comune di Tornareccio, trae la sua origine da una scelta di un tornarecciano doc: Alfredo Paglione, gallerista d’arte e curatore di importanti mostre, che nel 2004 volle regalare al suo Paese natale 30 opere di importanti artisti contemporanei, oggi ospitate nella ‘Sala Pallano’. Da qui l’idea di ‘sviluppare il dono culturale’ con il progetto “un mosaico per Tornareccio”: invitare ogni anno 15 artisti ad inviare un loro bozzetto. Tra le opere pervenute due giurie –una culturale qualificata e una popolare dei cittadini del Paese abruzzese- sceglieranno le tre opere giudicate migliori. Queste, tradotte in ‘mosaici’, verranno collocate sui Palazzi del centro storico di Tornareccio, dando vita nel tempo a un museo a cielo aperto.

La nascita della ‘città museo’ apre con tre importanti opere: ‘il cavallo rosso’ di Aligi Sassu, ‘Nocturno’ di Josè Ortega e ‘Visione’ di Jessica Carrol. Per l’edizione 2006 del concorso artistico, invece, le due giurie dovranno esprimersi su bozzetti inviati da Ariel Auslender, Gabriella Albertini, Morena Antonucci, Claudio Bonichi, Ennio Calabria, Roberto Carrol, Carlo Cattaneo, Antonio di Fabrizio, Gigino Falconi, Attilio Forgiali, Jésus Ibañez, Franco Mulas, Romano Notari, Giancarlo Ossola, Ruggero Savinio e Mariantonietta Sulcanese. Le opere pervenute sono state raccolte in una mostra che resterà aperta sino al 26 agosto 2006, data della premiazione delle opere prescelte per la prima edizione dell’evento.
 
http://www.cittadelmiele.it
 
(by Apitalia)