Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
E’ in preparazione la terza edizione di “Ferrere Miele”
[Torna all'indice generale]
  
Gli apicoltori che intendono partecipare al concorso “Ferrere Miele” dovranno far pervenire, entro le ore 12 di giovedì 30 Settembre 2010, al centro Apistico Regionale, ospitato nella sezione astigiana dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta in viale Pilone, 113 (Tel. 0141/272858), i campioni di miele. I campioni pervenuti saranno sottoposti ad analisi da Assaggiatori iscritti all’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele. La premiazione avrà luogo domenica 31 ottobre, nel Comune di Ferrere, come conclusione della due giorni che prevede anche un convegno relativo ad aspetti scientifici per gli operatori sanitari, in programma nella giornata di sabato 30 ottobre.
“Ferrere Miele”, giunta alla terza edizione, si svolgerà a Ferrere il 30 e 31 ottobre 2010 con l’obiettivo di promuovere e valorizzare la produzione apistica regionale, piccolo comparto dell’attività agricola, che ha ormai raggiunto un’ottima qualità e un’elevata diffusione territoriale, grazie a competenza, professionalità e dedizione. Il concorso per il miglior miele, è al centro della manifestazione, coinvolge numerosi partners, quali la Provincia di Asti, la Camera di Commercio di Asti, la Cassa di Risparmio di Asti, il Divapra dell’Università di Torino, con il supporto dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta, Aspromiele, Agripiemonte Miele, Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Confcooperative e Consorzio Apistico di Asti.
L’Assessore all’Agricoltura Fulvio Brusa, evidenzia la rilevanza che, nell’arco di poco tempo, ha assunto il concorso. «La manifestazione – ha dichiarato Brusa - costituisce una vetrina importante per l’apicoltura locale, attività che rappresenta motivo di orgoglio per la Provincia di Asti. Per questo motivo si è deciso di contribuire alla sua realizzazione, supportando il Comune di Ferrere nell’organizzazione. Non dimentichiamo che i prodotti dell’alveare sono ottimi integratori alimentari della dieta quotidiana: fortificano le difese organiche e potenziano i meccanismi biologico-immunitari. E’, dunque, ancora più gradevole offrire un riconoscimento ai produttori che sottolinei l’importanza della loro attività che sta raggiungendo, di anno in anno, altissimi livelli di qualità, professionalità e valore».
La manifestazione ha il patrocinio della Regione Piemonte. Il Comune di Ferrere, con il sindaco Federico Felicetti, hanno espresso soddisfazione per i risultati ottenuti nel corso delle ultime edizioni, sottolineando l’importanza di una manifestazione che mette in primo piano una produzione, quella apistica, di grande rilevanza per il settore agricolo regionale.
La Provincia ricorda che, in occasione del concorso, sarà possibile degustare i mieli in gara, insieme a numerosi altri prodotti tipici di eccellenza astigiana. La volontà? Promuovere sempre più la produzione agroalimentare del territorio.
 
(by Gazzetta d’Asti)