Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Basf e Nod lavorano contro la varroa
[Torna all'indice generale]
  
Le due aziende lavoreranno d’intesa per mettere a disposizione degli apicoltori europei un prodotto che combatta la Varroa destructor
Basf e Nod Apiary Products hanno annunciato l’avvio della partnership che porterà agli apicoltori europei un nuovo prodotto per il controllo di Varroa destructor, un acaro parassita identificato dalle istituzioni indipendenti come uno dei più importanti agenti che contribuiscono al declino su scala globale del numero di colonie.
Basf e Nod stanno investendo nelle “Mite away™ quick strips” (Maqs) che colpiscono gli acari Varroa nel momento in cui si trovano sulle giovani api in sviluppo, per nutrirsi. La struttura portante di queste strisce di facile utilizzo è una pellicola fatta di Ecoflex®, una plastica biodegradabile prodotta da Basf, riempita con l’acaricida acido formico in formulazione saccaridica (da zucchero vegetale). Le strisce, realizzate in modo da penetrare l’opercolo, bloccano l’acaro nel luogo in cui questo si riproduce.

«Grazie al nostro lavoro di collaborazione con scienziati, agricoltori e apicoltori nell’ambito della Rete per la biodiversità apiaria in Francia, siamo giunti a capire molte cose sui fattori che influenzano la salute delle api» ha dichiarato Sandrine Leblond, esperta Basf nel settore apiario in Francia.

Dalla Rete sono emerse soluzioni pratiche, già sottoposte a prova, per migliorare l’alimentazione delle api, ma finora non c’era un modo semplice per controllare l’acaro Varroa. L’immissione delle Maqs sul mercato aiuterà a riempire questa lacuna, agevolando gli apicoltori e gli agricoltori.

Le strisce riproducono un meccanismo di difesa osservato in natura

L’acido formico si trova nel veleno delle api e nella puntura di diversi insetti, quali le formiche. Sono però la comodità e l’efficacia delle Maqs a tranquillizzare gli apicoltori.
La striscia può essere applicata durante tutta la stagione, e gli apicoltori apprezzeranno il beneficio derivante dall’uso di un prodotto a singola applicazione con un breve periodo di trattamento (7 giorni rispetto a 42). Nell’ambito di sperimentazioni condotte sul prodotto in USA, Canada e Francia, le MAQS hanno controllato fino al 97% degli acari di Varroa.

Le strisce sono già commercializzate in Canada e negli Usa, e le Autorità delle Hawaii hanno richiesto e ricevuto una registrazione “per esigenze locali specifiche”, per garantire che gli apicoltori abbiano accesso alla soluzione il più velocemente possibile.

Basf e Nod prevedono di lavorare con le autorità di registrazione in Europa per rendere le Maqs disponibili alla comunità degli apicoltori entro 2 anni.
 
(by Basf)