Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Grandi Mieli D’Italia
[Torna all'indice generale]
  
Puntualmente, sempre molto atteso, ritorna anche quest’anno il “Concorso Grandi Mieli d'Italia - Premio Giulio Piana.” Una manifestazione giunta alla 29ma edizione e vanta il maggior numero di partecipanti ma è soprattutto un riferimento per tutta l’apicoltura italiana per la serietà e la professionalità della sua organizzazione curata dall’Osservatorio Nazionale del Miele di Castel San Pietro Terme. I campioni per poter accedere al concorso sono sottoposti ad una pre-selezione basata essenzialmente su analisi di laboratorio (organolettiche, fisico-chimiche, melissopalinologiche, ricerca di eventuali inquinanti) I mieli partecipanti al concorso vengono poi sottoposti, in modo anonimo, alla valutazione di 42 assaggiatori iscritti all’Albo Nazionale.
All'edizione 2009 del concorso hanno partecipato 509 diversi mieli
Tutte le regioni italiane sono state rappresentate, anche se la parte del leone l'hanno fatta l'Emilia-Romagna (70 mieli in concorso), il Piemonte (62), la Lombardia (61), il Lazio (38), la Toscana (28) e le Marche (27). I campioni in concorso riguardano ben 37 mieli monoflora e oltre cento diversi millefiori.
Tra i monoflora i più numerosi sono l'acacia (134), il castagno (44), l’eucalipto e il tiglio (25). I più rari: grano saraceno, betonica, edera, marasca e coriandolo.
Sono stati premiati 9 mieli con le “Tre gocce d’oro”, 112 mieli con le “Due gocce d’oro” e 153 mieli con “Una goccia d’oro”.

I risultati dei mieli dei nostri associati
In Valtellina bisogna ricordare che pur avendo avuto un’ottima annata grazie ad una primavera molto ricca di fioriture abbiamo però perso alcuni nostri tradizionali punti di forza: il Miele di Rododendro e il Millefiori di Alta Montagna. Un’estate bizzosa (con anche due nevicate in quota rispettivamente ai primi di giugno e il 12-13 luglio) hanno raccorciato alle api il periodo di raccolta del nettare di rododendro. Anche la produzione del millefiori d’alta montagna è risultata compromessa dall’andamento climatico. Quest’ultimo ha perso alcune fioriture che lo caratterizzano: è mancata così una buona parte della produzione attesa ed anche le caratteristiche organolettiche si sono modificate. Si è ottenuto un miele forse anche più interessante per i sapori fruttati conferiti del lampone e l’apporto “aromatico e speziato” delle labiate quali il timo (Timo serpillo) e dell’origano montano. Nettari questi che hanno un po’ compensato la perdita del nettare di Rododendro. Un miele interessante ma con caratteristiche non ben omologabili allo standard tradizionale.
Le condizioni meteorologiche insomma non ci hanno permesso di replicare il grande successo dello scorso anno quando su nove primi premi di questo prestigioso concorso nazionale, tre sono state assegnati a ditte nostre associate.
Comunque anche quest’anno il medagliere risulta sempre invidiabile per qualsiasi territorio Italiano e per qualsiasi Associazione.
Apre il libro d’oro dei vincitori Marco Martelli di Villa di Tirano con il primo premio assoluto (“Tre gocce d’Oro”) per il miglior miele d’acacia prodotto in Italia nel 2009. Marco inoltre si aggiudica anche le “Due gocce d’Oro” per il “Millefiori” ed “Una Goccia d’Oro” per il Rododendro. Marco Martelli nella classifica generale dei “Migliori produttori italiani 2009” ha un eccellente 7° posto !!! Complimenti da tutti noi
Ma il medagliere della Valtellina è comunque nutrito e ben articolato, sono infatti premiati con “Due Gocce d’Oro” o “Una Goccia d’Oro” anche le seguenti aziende apistiche locali:
Apicoltura Gatti Oliver via Piatta 7, 23012 Castione Andevenno
Copes Zita- Ferraro Bonifacio via Regina 25, 23015 Nuova Olonio
Apicoltura Baroni Francesco frazione Ponchiera 145/g, 23100 Sondrio
Apicoltura De Stefani vicolo delle prese, 23020 Prata Camportaccio
Cornaggia Mauro e Lino via Adda 8, 23013 Cosio Valt.no
Mieleria Moltoni via Sonvico 1 23030 Villa di Tirano
Silvano Robustellini via Monti 11/a, 23034 Grosotto

Fra i premiati anche due nostre aziende associate con sede in provincie limitrofe
Azienda Agricola Festinalente di Ambrogio Redaelli via Isola del Sole 7, 23828 Perledo
Cristian Muttoni via Tartavalle 12, 23837 Taceno

Giampaolo Palmieri a nome dell’APAS - Associazione Produttori Apistici della provincia di Sondrio - ringrazia tutte le aziende apistiche sopra riportate per il successo ottenuto che fa onore alla Valtellina e alla nostra associazione che ha sempre adottato politiche di incentivazione all’altissima qualità della produzione locale.

NB. Per eventuali approfondimenti consigliamo di visitare il sito dell’Osservatorio Nazionale del miele (www.osservatoriomiele.org)
 
http://www.osservatoriomiele.org
 
(by Giampaolo Palmieri)