Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Calabrone cinese stermina api francesi
[Torna all'indice generale]
  
Il terrore arriva dalla Cina e a tremare stavolta sono le api francesi, che sembra stiano per essere letteralmente sterminate da una pericolosa specie di calabrone cinese. Questa estate centinaia di alveari nel sud-ovest della Francia sono stati attaccati da calabroni orientali. Le possenti mandibole di questi insetti asiatici hanno afferrato migliaia di piccole api europee, uccidendole e portandole ai loro nidi per nutrire le larve. Intere colonie di api sono scomparse. Non è il primo anno che si registra l’avvento di calabroni provenienti dall’oriente. I primi avvistamenti risalgono al novembre 2005. Ma secondo un produttore di bonsai, il calabrone potrebbe essere arrivato nel 2004 nelle scatole che contengono ceramiche cinesi importate regolarmente dalla regione dello Yunnan. Trovando il clima adatto, i calabroni si sono insediati nel sud-ovest occupando 25 dipartimenti in tutto il territorio nazionale. Alcune api francesi, però, si sono ribellate. Jacques Longatte, apicoltore che abita vicino a Bordeaux, ha notato che le sue api schierano dei “guardiani” all’esterno degli alveari. «A volte trovo gli aggressori a terra morti - racconta - Per puntura? Non so». Gli apicoltori temono anche le punture di questi insetti: il 14 agosto sei adulti sono stati punti e sono stati portati in ospedale. Ma gli esperti assicurano che, per loro natura, i calabroni non sono aggressivi nei confronti dell’uomo, a meno che non li si infastidisca.
 
(by ANSA)