Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Decifrare il codice olfattivo nelle Api
[Torna all'indice generale]
  
Il gusto e l’olfatto sono elementi evocativi e giocano un ruolo cruciale nella capacitá di molti animali di trovare cibo. Un recente studio sulle percezioni olfattive delle api da miele ci spiega come le api reagiscano alla scia dei profumi e rivela una mappa olfattiva che mostra notevoli corrispondenze con l’attivitá celebrale. Una squadra di ricercatori, condotta da Martin Giurfa, inizialmente ha addestrato migliaia di api portandole ad associare a uno specifico profumo chimico, una ricompensa zuccherata. Successivamente, i ricercatori hanno verificato la risposta delle api, sottoponendole ad un insieme di odori differenti, che variavano nella composizione chimica. Controllando quanto spesso le api rispondessero positivamente a un particolare profumo, quando erano state addestrate per un altro. In questo modo i ricercatori potevano stabilire le “distanze” percettive tra le varie coppie di prodotti chimici. Ricomponendo insieme tutte queste distanze, i ricercatori hanno creato una mappa preliminare dello spazio percettivo delle api, simile a come i periti misurano le distanze tra dei punti di riferimento per delineare una cartina. Precedentemente un altro gruppo aveva giá registrato le risposte celebrali alla stessa coppia di profumi, assegnando le distanze tra i centri di attivitá di ogni profumo. La squadra del Giufra ha confrontato entrambe i dati e ha trovato che le distanze percettive e neurali correlavano bene, il che suggerisce che esiste un codice specifico della specie che lega insieme il cervello degli insetti al loro comportamento. Futuri studi dovranno migliorare soltanto la nostra capacità di investigare le correlazioni fra il cervello e il comportamento. Tali studi andrebbero persino oltre, fino a decodificare i codici animali fondamentali tra percezione e memoria.
 
(by Apitalia)