Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Sport: quale miele consumare
[Torna all'indice generale]
  
Il miele è un’ottima fonte energetica e gli sportivi lo sanno bene. Essendo composto per la maggior parte di zuccheri semplici a rapido utilizzo, si presta bene all’uso sportivo. In più contiene antiossidanti che aiutano le difese immunitarie.

Vista però la varietà di prodotti può essere utile conoscerne le caratteristiche specifiche tipo per tipo in modo da scegliere quello con le proprietà più adatte a sé, secondo la tipologia di attività fisica che si pratica. Dopotutto l’alimentazione è il primo esercizio di benessere. Sportlife.es ci aiuta con uno schema tipologico.

Il miele al rosmarino è indicato soprattutto per combattere la fatica dell’allenamento pregresso e ne è particolarmente indicata l’assunzione nella prima colazione.

Il miele di zagara ha invece effetti leggermente sedativi ed è consigliato prima di andare a dormire o durante un periodo di forte stress precedente una gara o una sessione di allenamento molto impegnativa.

Il miele di lavanda ha proprietà antisettiche e aiuta a prevenire infiammazioni bronchiali e tosse catarrosa, particolarmente seccanti se costringono ad interrompere le sessioni di allenamento.

Il miele di eucalipto, tra i più noti, migliora la respirazione e può essere usato con soddisfazione in caso di tosse.

Il miele di timo ha anch’esso proprietà antisettiche ed è particolarmente consigliato dopo sessioni di allenamento molto impegnative, per aiutare le difese immunitarie. Favorisce, inoltre, la digestione.

Il miele di erica, più difficile da trovare, è raccomandato in caso di infezioni alle vie urinarie in generale ma più in particolare per tutti gli sportivi che vogliono depurare il corpo, eliminando le tossine.

Il miele di quercia è ricco di minerali, soprattutto ferro e zinco, e contiene anche una piccola quantità di vitamine B2 e B6. Non è facile da trovare, ma spesso è combinato ad altri mieli.

In caso di dubbi o di difficile reperibilità, tuttavia, rimane sempre valido il consiglio di consumare il classico miele millefiori.
 
(by Sportlife.es)