Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Moria di api: Basf, Bayer e Syngenta perdono ricorso al Tar
[Torna all'indice generale]
  
Ancora una vittoria per il mondo delle api. In soli dodici giorni si è chiuso il ricorso al Tar del Lazio che avevano presentato le tre multinazionali della chimica, Bayer, Basf e Syngenta, per far ritirare il decreto sospensivo dei neonicotinoidi, i pesticidi ritenuti tra i maggiori responsabili della moria dei preziosi insetti. A causa del loro carattere “sistemico”, i neonicotinoidi entrano nel ciclo vitale della pianta e ci rimangono fino al momento della fioritura, rendendo il fiore un inganno letale per le api che vanno a bottinare. Ieri, in tarda serata, è stata dichiarata “inammissibile” la richiesta delle tre multinazionali della chimica di far ritirare il decreto firmato dal direttore Sicurezza alimenti del ministero della Salute Silvio Borrello. A costituirsi parte resistente è stato il ministero della Salute e le organizzazioni apistiche Unaapi e Conapi. Non ha partecipato al procedimento il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. “Siamo molto soddisfatti di questa ulteriore vittoria”, ha dichiarato al VELINO il presidente di Unaapi Francesco Panella. “Ancora una volta ha prevalso il principio di precauzione”. Ma la partita sembra non essersi ancora chiusa. Secondo rumors appresi dal VELINO, Basf, Bayer e Syngenta non sarebbero intenzionati a mollare. Se così fosse, il prossimo passo sarebbe quello del ricorso al Consiglio di Stato.
 
(by Il Velino - esp)