Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Apicoltura: stanziati 4 mln, Unaapi: Mistero su report pesticidi
[Torna all'indice generale]
  
Il governo non abbandona le api. E nel decreto legge sulla manovra economica sono stanziati quattro milioni di euro nel biennio 2008-2009 per il comparto dell’apicoltura. Solo due mesi fa il ministro dell’Economia Giulio Tremonti aveva detto a Napoli che “il fondo per l’apicoltura non mi sembra un intervento serio”, provocando l’ira delle organizzazioni di categoria. “È evidente che all’interno del governo ci sono sensibilità diverse”, spiega al VELINO il presidente dell’Unione nazionale associazioni apistiche Unaapi Francesco Panella. “Ho ragione di credere che questa retromarcia da parte del governo sia frutto di un impegno personale del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia. Se è così, come credo, ringrazio il ministro dell'agricoltura”.

Secondo Panella la contraddizione all’interno del governo non riguarda tanto l’apicoltura in sé “ma i problemi che essa solleva nei confronti dell’uso indiscriminato degli agrofarmaci” che sembrano essere i maggiori responsabili della moria di api che si sta verificando in tutta Europa. Tanto da essere stati già sospesi, in via precauzionale, in Francia nel 2004 e in Germania, e Slovenia due mesi fa. E proprio su questo tema Panella rilancia la polemica. “Delle promesse fatte a suo tempo dal capo di gabinetto del dicastero Ambrosio non si è concretizzato ancora nulla. Sappiamo che le istituzioni stanno lavorando al problema ma noi associazioni apistiche per ora siamo tagliate fuori”. E poi c'è il “misterioso” report messo a punto dal servizio veterinario della Lombardia e controfirmato dal Cra che mostrerebbe una volta per tutte l’evidenza scientifica dell’implicazione dei pesticidi nella moria di api in Lombardia e in Veneto. “I risultati li sappiamo, ma non riusciamo a mettere le mani sulla valutazione del report, nonostante gli apicoltori abbiano più volte fatto richiesta”, tuona Panella. “Non capiamo cosa si voglia nascondere”.
 
(by Il Velino)