Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Perché svaniscono le api americane?
[Torna all'indice generale]
  
Forse è l’uovo di Colombo: le api americane scompaiono semplicemente perché mangiano gli stessi, poco salutari, alimenti degli americani: gli vengono somministrate soluzioni nutritive piene di additivi a base di soia Ogm cresciuta con pesticidi e concimi chimici. Questo tentativo di spiegazione è però una voce fuori dal coro dei "non sappiamo" ufficiali. Gli apicoltori, man mano che finisce l’inverno, trovano un gran numero di arnie vuote, le api letteralmente svanite: intatte e abbondanti le provviste nei favi, solo che esse, come se fossero avvelenate, non vengono consumate né da altre api né da insetti parassiti. Per inciso, segnalo che questo miele è considerato tendenzialmente sicuro perché non ci sono prove che sia dannoso per la salute umana. Moltissimi apicoltori sono sul lastrico, moltissimi contadini temono per i raccolti: i frutti non potranno crescere se le api non provvederanno all’impollinazione. Gli esperti, per ora, si sono limitati a coniare un nome, "colony collapse disorder", per la misteriosa malattia delle api: stanno cercando le possibili cause soprattutto fra i pesticidi e gli agenti patogeni, non fra gli Ogm. Eppure le api se ne tengono alla larga, e quando li mangiano muoiono. Ma questa pista non viene presa in considerazione perché, dicono, l’unico vegetale ogm con insetticida incorporato è un tabacco che alle api non piace.
 
(by Maria F. Piva – Blogeko)