Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Furto di alveari a Fiordimonte
[Torna all'indice generale]
  
Al rientro da un breve soggiorno a Roma l’apicoltore Giovanni Ferrucci proprietario di apiario in località Taro di Fiordimonte ha avuto l’amara sorpresa di costatare il furto ad opera di ignoti di un alveare dal proprio allevamento ubicato di fronte alla sua abitazione. E’ triste dare una notizia di questo tenore! Anche dalle nostre parti si iniziano a verificare misfatti di questo genere. Già in passato ad altri apicoltori della zona era accaduto che azioni vandaliche avessero rovesciato o danneggiato arnie popolate da api, ma tutto si era risolto nella costatazione e nella successiva sistemazione delle famiglie danneggiate. Arrivare però ad inaugurare la stagione dei furti di alveari , come accade in altre parti d’Italia ci dispiace non poco e ci fa riflettere che anche nei nostri borghi siano giunti furfanti che non preludono a nulla di buono.
Da qualche anno alcuni apicoltori locali hanno installato sistemi elettronici di controllo video registrato, sistema che ha dato i suoi frutti.
La raccomandazione a tutti gli apicoltori dei due comuni di Fiordimonte e Pievebovigliana, prossimi alla fusione in Valfornace di vigilare e controllare soprattutto se persone sconosciute si aggirano nei pressi degli apiari che da quest’anno sono tutti individuati da appositi cartelli con un numero di codice assegnato dal Centro di Anagrafe Apistica Nazionale. Anche il controllo incrociato in collaborazione tra tutti non sarebbe male che avvenisse e potrebbe rappresentare una ulteriore garanzia e tutela per un bene prezioso.
La presenza di api in un territorio è soprattutto un bene per la collettività prima che per l’apicoltore.
 
(by Carlo Bonelli - 13.10.2016)