Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
“Le api affratellano i popoli”
[Torna all'indice generale]
  
Martedì 23 giugno 2015, presso la sede della Cooperativa Apicoltori Montani in loc. Salomone 437, a Matelica (MC), su richiesta del sig. Stefano Santoni dell’Associazione ARCA, Aiuti Umanitari, abbiamo ospitato un gruppo di bambini, detti “bambini di Chernobyl”, provenienti dalle zone contaminate della Rep. di Belarus (Bielorussia), presenti in Italia per convalescenza dedicata al risanamento di minori onco-ematologici. E' certo che non avete scordato il disastro della centrale nucleare di Chernobyl, 26 aprile 1986, che tanta apprensione causò in Europa e in tutto il mondo. Ancora oggi, credo che non si conoscano completamente i dati sulla ricaduta radioattiva. Nella speranza di fare qualcosa di utile e bello, per tante persone che soffrono, la collaborazione continua per il futuro, ospiteremo altri due gruppi nel mese di luglio, la Cooperativa Apicoltori Montani cerca di dare un piccolo contributo, attraverso le api, alla grande opera umanitaria portata avanti dall’Associazione ARCA. Voglio ringraziare, sentitamente, il Presidente e tutti gli accompagnatori per averci dato la possibilità di insegnare una piccola parte del nostro sapere apistico a bimbi così attenti e sfortunati. Un ringraziamento a quanti ci sono stati d'aiuto in questa opera di scambio e alle dipendenti della Cooperativa per aver accolto i bimbi come se fossero i propri. In più li hanno coccolati, ricambiate, per tutto il tempo trascorso presso la nostra azienda e rinunciando a una parte del loro compenso. E' vero l'Ape è in grado di abbattere tutti i muri, come ricorda la Campagna di Apitalia (6-2012) Be(e) Free (Api Libere o sii libero) che tante adesioni ha avuto.
 
(by Pierluigi Pierantoni, Presidente Cooperativa Apicoltori Montani - 27.06.2015)
 
 
 File allegati a quest'evento: 1 file tot.
215 Kb Gruppo Bambini bielorussi
 
Dimensione file: 215 Kb - [download]