Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Indennizzo arnie soppresse per eradicazione Aethina Tumida
[Torna all'indice generale]
  
Riceviamo e pubblichiamo



C.A. Dott. Silvio Borrello
Direttore Generale Ministero della Salute

C.A. Dott. Giuseppe Cacopardi
Dir. Gen. Dello Sviluppo Rurale

C.A. Dott. Ugo Santucci

C.A. Dott. Andrea Maroni Ponti

C.A. Tutti i presenti alla Riunione per
Gestione Emergenza Aethina Tumida del
1 Dicembre 2014 presso il Ministero della Salute



Indennizzo arnie soppresse per eradicazione Aethina Tumida

Illustrissimo dottor Borrello, Illustrissimi partecipanti, in indirizzo, alla Riunione del 1° Dicembre presso il ministero della Salute, a mente fredda ritengo doveroso portarVi alcune proposte da mettere sul tavolo alla prossima riunione che si terrà alla Salute l’11 dicembre 2014.

E vengo al dunque.

Durante lo svolgimento dei lavori è stato espresso l’ammontare dell’indennizzo che verrà erogato, per ogni singolo alveare, a quanti hanno ottemperato all’ordinanza di Eradicazione di Aethina Tumida nel territorio delle Regioni Calabria e Sicilia. Mi sembra di aver compreso che si sia orientati su Euro 95,00 cad.

Un interrogativo: la cifra è al lordo o al netto delle ritenute?

A tale riguardo ritengo si tratti di una misura del tutto insufficiente a coprire il danno economico subito dagli apicoltori coinvolti.

Premesso che:
Alla data della presente ricopro ancora l’incarico di Custode delle Arnie recuperate, a seguito dei furti avvenuti nelle provincie di Lucca e Pisa, incarico conferitomi dal TRIBUNALE di LUCCA. Dunque, come Custode delle arnie, e nella mia figura di Tecnico Apistico, intendo segnalare alla Vostra cortese attenzione che il valore dell’indennizzo non è congruo rispetto al reale valore di mercato per ogni singola arnia.

A tal proposito elenco i valori di mercato:
• Arnia corredata di due melari con telaini (solo involucro in legno): Euro 103,00
• Fogli di cera per nido e melari: Euro 24,70
• Valore della Famiglia (composta da regina, fuchi e api operaie): Euro 180,00
• Mancata produzione di uno Sciame (valore medio di mercato): Euro 100,00
Il totale dà una cifra che corrisponde a Euro 407,70.

E non è tutto.

C’è da prendere in considerazione anche la mancata produzione di miele nella prossima stagione, avendo come data di inizio gennaio 2015, (produzione che va da un minimo di 25 Kg a un massimo di 40 Kg. Stimando il valore, all’ingrosso, del miele Millefiori a Euro 4,00 al Kg, valore al dettaglio variabile da Euro 9,00 a Euro 12,00) si rileva così un mancato guadagno che può oscillare da un minimo di Euro 160,00 a un massimo di Euro 400,00 per ogni alveare.
Mettendo in conto situazioni climatiche avverse (vedi siccità o piogge eccessive) e incidenti di varia natura, considero che ci sarebbe una diminuzione di produzione e di conseguenza di guadagni.
Risultato? Valuto una stima di indennizzo pari a Euro 200,00, per un ammontare complessivo di Euro 607,70 per ogni singola arnia.
 
(by Sergio D\'Agostino, Presdiente A.N.A.I. - 3.12.2014)