Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Valle d’Aosta: Apicoltori contestano il DL regionale
[Torna all'indice generale]
  
«Il disegno di legge regionale sull’apicoltura ricalca quella nazionale senza prendere in considerazione la peculiarità della nostra regione, dove l'allevamento intensivo delle api non è praticato». Guido Francesconi, presidente del Consorzio apistico valdostano, commenta così l'articolato al vaglio delle commissioni consiliari. Un articolato, di certo, deludente.
Il Consorzio, che conta 480 soci, è contrario alla proposta di legge "perché la normativa non presenta innovazioni ed i vincoli, sia a livello regionale che statale, non solo impediranno la crescita del settore, ma anche la sopravvivenza delle associazioni apistiche".
Ponendo l’accento sul fatto che in Valle d'Aosta «non ci sono apicoltori di professione, ma semplici appassionati», Francesconi sottolinea che «la mancanza di contributi mirati impedirà al Consorzio la programmazione delle attività future e che le risorse che gli apicoltori hanno a disposizione, da sole, non bastano».
 
(by ANSA)