Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Eccellente annata per il miele di rododendro
[Torna all'indice generale]
  
Lo scorso 16 novembre, a Palazzo Roccabruna, sono stati premiati i vincitori del concorso «Il miele del Trentino 2013»

«Il miele (…) nel Trentino viene in gran quantità e qualità (…). L’api lo raccolgono per lo più dai fiori campestri, e non poco si vagliono del formento nero, quando fiorisce. »

Così Michelangelo Mariani nelle sue cronache del Concilio di Trento datate 1673.
È questa una delle più antiche testimonianze circa il miele della nostra provincia, uno dei prodotti del territorio in cui minore è la mediazione dell’uomo fra produzione e consumo.
Per questo un miele di qualità è da sempre il riflesso di un ambiente naturale incontaminato.
Per valorizzare l’oro delle api trentine la Camera di Commercio di Trento collabora da anni con l’Associazione apicoltori del Trentino nell’organizzazione di un concorso per rendere omaggio ai mieli che dal punto di vista chimico-fisico e organolettico presentano standard qualitativi elevati.
Ottantasei i partecipanti al concorso 2013, provenienti da tutte le zone del Trentino.
Oltre trenta i mieli selezionati dalla giuria, costituita da degustatori trentini iscritti all’albo nazionale degli assaggiatori del miele. Fra le tipologie presenti (millefiori, melata di abete, melata, acacia, melo, erica carnea, rododendro) quella che si è messa particolarmente in luce è stata quella di rododendro: un miele prodotto in piccole quantità che nel 2013 ha raggiunto livelli eccellenti di qualità. Sono stati premiati tutti i prodotti che hanno raggiunto un punteggio pari a ottimo (9 punti) ed eccellente (10 punti).
Tra i premiati una decina di lettori di Apitalia, anche noi facciamo un bel lavoro nell'informare il mondo apistico.
 
(by Apitalia - 20.11.2013)