Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Pesticidi? I killer delle api, Greenpeace lancia l'allarme
[Torna all'indice generale]
  
A lanciare l'allarme è stata Greenpeace, la nota Associazione ambientalista internazionale. Che cosa dice? Che sono ben sette i tipi di fitofarmaci che stanno facendo strage delle api. Questi pericolosi killer si vanno a sommare a patologie dell'alveare, virus, inquinamento ambientale in genere e cambiamenti climatici. Un insieme di fattori che hanno dato vita a un mix micidiale. Se la moria dovesse continuare ai ritmi attuali ci sarebbe un danno mondiale nella produttività agricola di ben 265 miliardi di euro. Greenpeace, come già fatto da Apitalia, attraverso un rapporto propone di mettere al bando l'impiego di quei fitofarmaci che falcidiano i nostri preziosi impollinatori. Va rivisitato il sistema agricolo mondiale: i campi coltivati e le aree a pascolo, non a caso, rappresentano quasi il 35 % delle terre emerse non ricoperte da ghiaccio. E l'agricoltura convenzionale continua nella sua corsa dissennata, incentrata sull'impiego massiccio di fertilizzanti chimici, sostanze chimiche tossiche, monocolture, ecc.
Ma quali sono questi sette insetticidi che dovrebbero essere diminuiti? Eccoli: imidacloprid, thiamethoxam, clothianidin, fipronil, clorpirifos, cipermetrina e deltametrina.
 
(by Apitalia - 10.04.2013)