Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Eucalyptus
[Torna all'indice generale]
  
La situazione per Eucalyptus sembra nuovamente complicarsi per il diffondersi di un altro parassita Leptocybe Invasa, la Galla Rossa, che presente in Sardegna dal 2006 non aveva, sino ad ora, dato problemi. Le cime delle piante, soprattutto quelle in fase di accrescimento, perché tagliate da qualche anno, appaiono completamente senza foglie.
L.Invasa parassitando i teneri germogli delle cime ne impedisce lo sviluppo.
Se il parassita, in primavera, aggredirà l'emissione dei germogli floreali rischiamo di non avere boccioli per la fioritura 2014 (Romano Meloni-Uta).
Come R. Meloni ci ha fatto sapere nella sua mail l'antagonista è in Sud Africa e in Israele dove è stato già introdotto importandolo dall'Australia. Torniamo così al problema della errata normativa vigente in Italia...
Allo scopo ho contattato l'onorevole Amalia Schirru che si era già occupata del problema Psylla.

Saluti, G.Bellosi
Comitato Apicoltori sardi

Pregiatissima Amalia Schirru,
Le invio, in allegato, il famoso art. 31 che venne stralciato, insieme a tant'altro, nel luglio 2011 dalla Comunitaria 2010, ma forse è lei che lo fece girare...
Secondo Sue indicazioni ebbi, a nome delle organizzazioni apistiche Sarde, da cui ho delega, contatti con il Sen. Di Giovan Paolo e con la Sen. Rossana Boldi.
La Boldi ci assicurò, resasi conto che si trattava di un grave problema di portata nazionale (erroneo divieto dell'importazione di organismi utili), che l'art.31 sarebbe stato inserito nella Comunitaria 2011.

L'art. 31, in allegato, va a modificare il catastrofico errore che segue...e sono dichiarazioni del ricercatore P.F. Roversi, del MIPAF /Sezione di Entomologia Forestale dell’Istituto Sperimentale per la Zoologia Agraria di Firenze.
Dichiarazioni che ho fatto girare per mezza Italia, Napolitano compreso .

«Un DPR del 2003, il n. 120 del 12/03/2003 che modifica un precedente DPR, il n. 357 del 08/09/1997, ha, con l’art. 12, bloccato di fatto ogni possibilità di controllo biologico di organismi nocivi introdotti accidentalmente da altre aree del mondo.
Quanto sopra, a differenza di tutti gli altri paesi europei che hanno previsto un percorso autorizzativo, in deroga per introdurre antagonisti naturali delle specie nocive» (Roversi).

Questa assurda normativa sta causando gravi problemi in molti settori agricoli, per l'impossibilità di ricorrere a sistemi di lotta biologica, perfino negli allevamenti di vongole...
La scelta della globalizzazione implica che la politica prenda coscienza che se tutto si sposta come sta accadendo.... si spostano velocemente anche i parassiti e allora, per evitare gravi danni, dobbiamo essere lesti a importare, con le dovute cautele suggerite dal settore scientifico, i relativi antagonisti.
Il problema Psylla lo abbiamo risolto quasi sicuramente... tuttavia, come Le ho già detto, un altro parassita, Leptocybe Invasa, è ora all'attacco di Eucalyptus. E' in Sardegna dal 2006, senza dare problemi, ma ora ha approfittato degli squilibri causati da Psylla Lerp e si è moltiplicato a dismisura e sta causando danni... l'antagonista è in Sud Africa... abbiamo bisogno della modifica di quell'errato DPR.

Sono a sua disposizione a qualsiasi ora, grazie a nome del Comitato Apicoltori


Per approfondire consultare il pdf allegato
 
(by Giuseppe Bellosi - 3.12.2012)
 
 
 File allegati a quest'evento: 1 file tot.
98 Kb Art. 31
 
Dimensione file: 98 Kb - [download]