Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Anche le api mordono
[Torna all'indice generale]
  
E' noto che le api pungono ma ciò che non si sa è che sono capaci anche di mordere. Il morso è “riservato” ad alcuni animali nocivi, come gli acari parassiti troppo piccoli per essere attaccati da una puntura.
La scoperta è stata effettuata da un team dell'Università Aristotele di Salonicco, coordinata dal biologo Alexandros Papachristoforou. Lo studio è stato descritto nei dettagli su un articolo pubblicato sulla rivista Plos One.
Secondo lo studio, il morso delle api stordisce i parassiti in modo che sia più facile espellerli da una colonia. Lo stordimento dei parassiti dopo il morso è causato da una sostanza chimica secreta dall'ape durante l'aggressione che funge da anestetico. Tra le specie di parassiti che le api mordono ci sono anche l'acaro varroa (Varroa destructor) e la tarma della cera (Galleria mellonella).
L'acaro, in particolare, è endemico sia nelle colonie coltivate sia in quelle naturali di api. Se la popolazione di acari non viene ostacolata, prolifera fino a indebolire le attività delle operaie e gli equilibri dell'intera colonia che finisce per ammalarsi. La sostanza secreta attraverso il morso è il 2-eptanone che finora si riteneva servisse alle api esclusivamente come un feromone di allarme per avvertire le altre api della colonia della presenza di una possibile minaccia.
 
(by animali@quotidiano.net - 12.11.2012)