Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Apicoltura :progetto umanitario in Slovenia
[Torna all'indice generale]
  
Gli Apicoltori sloveni manterranno un caro ricordo riguardo al luglio 2012. La ragione? Tante le iniziative, ne enunciamo alcune. Abbiamo creato un nuovo percorso-alveare con un giardino pieno di piante da nettare; un sentiero apicoltura, tutto teso all'apprendimento del meraviglioso mondo delle api; un libro di testo con la cartella di lavoro “A Bee si presenta” presso il Centro per la formazione, il lavoro ha visto la supervisione del comune di Draga, all'interno il progetto di apicoltura umanitario. Ai clienti giovani e adulti del Centro, le persone con disabilità mentali, sono state fornite delle motivazioni che contribuiranno al loro benessere e che potranno aiutare molti di loro a trovare il senso della vita nella comunità. La filosofia? Le api vanno portate più vicino, non solo agli alunni delle scuole elementari e superiori, ma, in particolare, ai giovani con bisogni speciali. Ecco che cosa pensa l'Associazione Apicoltori della Slovenia. E non è tutto. In collaborazione con il Convention Bureau Sloveno, abbiamo guadagnato la fiducia della società internazionale IMEX. Come? Si sono dichiarati disponibili a finanziare l'installazione dell'apiario, del sentiero di apprendimento e al restauro della serra per ottenere semi di piante da miele nel Comune di Draga. I membri di questa società internazionale hanno raccolto 25.000 euro: il costo valutato del progetto. Ma non è tutto. Ai primi di luglio, 15 dei loro volontari, venuti per 3 giorni nella città Draga, si sono lasciati, per il tempo necessario, alle spalle il lavoro di sempre e hanno imbracciato pale e picconi. Da parte sua, l'Associazione Apicoltura della Slovenia ha contribuito alla realizzazione del Progetto organizzando la donazione delle colonie di api per dare vita all'apiario presso il Centro di Draga e pubblicando un libro di testo e una cartella di lavoro “A Bee si presenta”, in forma didatticamente modificata. Libro di testo e cartella di lavoro sono stati tradotti in modo facilmente comprensibile cioè “facile da leggere”, comprensibile per gli “ospiti” del Centro Draga che avranno l'opportunità di conoscere questa forma di vita da vicino - la vita delle api - e di imparare a gestire gli alveari, utilizzando l'apiario di apprendimento, il sentiero apicoltura e il libro di testo succitato. L'apiario di apprendimento prevede anche l'occupazione per i partecipanti. Gli apprendisti apicoltori, cui sarà affidata la gestione delle colonie di api, sentono di aver ricevuto una missione responsabile. Una sensazione di importanza e di utilità è di prendere parte attiva, con le api, alla guarigione di ogni essere umano, in particolare di persone con bisogni “speciali”. Inoltre, c'è il Progetto di produrre semi e tanto altro utile all'apicoltura e all'ambiente.
Per quanto riguarda l'apicoltura, non abbiamo ancora sentito parlare di una simile impresa nel settore umanitario. Ciò non toglie che siamo disponibili a confrontarci con qualsiasi altra iniziativa che vada nella stessa direzione. Andiamo avanti. Abbiamo collegato, con successo, gli effetti benefici dell'apicoltura e dei prodotti delle api (Apiterapia) con la formazione, il lavoro e la cura delle persone con disabilità intellettiva. Questo è stato il primo grande Progetto internazionale umanitario per noi dell'Associazione Apicoltura della Slovenia in cui è risultato il ruolo centrale delle nostre api. Crediamo e speriamo che non sia l'ultimo. Siamo disposti a condividere la nostra esperienza in modo più dettagliato per gli apicoltori di altri paesi.
 
(by Franco Sivic, Associazione Apicoltori Sloveni (31/08/2012))