Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Emilia-Romagna: la nuova Legge apistica tutela la Ligustica
[Torna all'indice generale]
  
Il 26 febbraio 2019 l'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna ha approvato la legge che reca "Norme per lo sviluppo, l’esercizio e la tutela dell’apicoltura in Emilia-Romagna”. “Abbiamo lavorato - ha dichiarato l’Assessore all’Agricoltura Simona CASELLI - insieme alla Sanità ed alle Associazioni degli apicoltori, ad una legge sull’apicoltura che fosse all’avanguardia nella salvaguardia della biodiversità, puntando tutto sulla nostra ape ligustica, e nella tutela dell’ambiente”. Il provvedimento dell’Emilia-Romagna, in effetti, recepisce la Legge n. 313/2004 per la Disciplina dell'Apicoltura e si distingue, in particolare, per aver mantenuto saldo il principio già vigente sul territorio di questa Regione dove non è consentito introdurre, allevare e commercializzare sottospecie diverse dall'Apis mellifera ligustica di Spinola (1806). “Principio per il rispetto del quale la nostra Organizzazione – ha sottolineato il presidente della Federazione Apicoltori Italiani, Raffaele CIRONE - si è spesa insieme alle Associazioni territoriali e fino a conseguire l'odierno e storico risultato: la salvaguardia della purezza genetica dell'Ape Italiana e l'adozione di provvedimenti in grado di preservare le popolazioni locali dagli incombenti rischi di ibridazione”. Ogni ulteriore dettaglio sulle specificità tecniche e normative di questo provvedimento di legge, farà l'oggetto dell'intervento che l'Assessore Regionale all'Agricoltura Simona CASELLI - cui va il nostro sincero ringraziamento per la determinazione con la quale ha seguito e sostenuto l'iter della legge - presenterà domenica 3 Marzo 2019 nel corso del Convegno Nazionale che la Federazione organizza in occasione dell'APIMELL di Piacenza.
 
(by Apitalia)