Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Camilla naturalista, usa il veleno d'api al posto del botox
[Torna all'indice generale]
  
LONDRA - Il veleno delle api al posto del Botox per cancellare i segni del tempo. Dopo aver conquistato star salutiste come Gwyneth Paltrow, Dannii Minogue e Michelle Pfeiffer, la nuova moda del lifting “organico” ha contagiato anche Camilla Parker Bowles, la cui passione per il fumo e per la vita all’aria aperta non l’ha certo aiutata a preservare la pelle del viso dalle rughe. Ma anziché fare come molte sue coetanee anche meno celebri che ricorrono al bisturi o alle punturine miracolose, la 63enne Duchessa di Cornovaglia ha preferito scegliere una strada più «verde», ovvero i trattamenti di bellezza tutti naturali dell’estetista delle celebrità, Deborah Mitchell (http://www.heavenskincare.com/welcome.aspx), che gestisce il salone “Heaven” nello Shropshire e lavora per la “Hale Clinic” di Londra, e i cui trattamenti arrivano a costare fino a 165 sterline (quasi 200 euro) a seduta. E fra i rimedi più gettonati per “stirare” le rughe e regalare un viso più giovane e fresco ci sarebbe, proprio, la “Bee Venom Mask”, ovvero una maschera anti-età idratante, ottenuta dal veleno estratto dalle api allevate negli alveari biologici della Nuova Zelanda, che andrebbe a stimolare la pelle del viso producendo collagene ed elastina e rilassando al tempo stesso la muscolatura.


EFFETTI COLLATERALI
L’unico effetto che si percepirebbe è quello di un leggero“pizzicorio”, che passerebbe, però, quasi subito. Usato due volte al giorno per 20 minuti, il trattamento al veleno d’api (55 sterline, 66 euro, al barattolo) eliminerebbe almeno dieci anni dal volto di una donna di mezz’età e a giudicare dalle foto di Camilla, il contrasto fra cinque anni fa e oggi appare quantomai evidente e il merito delle rughe “spianate” sarebbe da ascrivere proprio al “velenoso” rimedio. «Questo trattamento ha completamente cambiato Dannii Minogue - ha raccontato la Mitchell alDaily Mail - e anche le altre mie clienti lo amano al punto che ora abbiamo la lista d’attesa. Il veleno mantiene tesa la pelle, che appare istantaneamente più giovane, e non è affatto doloroso: si sente giusto un leggero formicolio, causato dal sangue che porta le sostanze nutritive ai tessuti». Il veleno viene estratto dalle api grazie all’utilizzo di un pannello di vetro posto a fianco dell’alveare e attraverso il quale viene fatta passare una debole scossa elettrica che incoraggia gli insetti a pungere la superficie, ma poiché il pungiglione resta sull’ape, questa non muore. «A quel punto, il veleno viene raccolto e inviato in Inghilterra – ha proseguito la Mitchell – e qui noi lo diluiamo per arrivare alla quantità dell’1% contenuta nella maschera, così da lasciare solo il pizzicorio e non causare dolore». E sarebbe proprio la particolarità del procedimento di estrazione del veleno a renderlo così prezioso, tanto da costare 27mila sterline (oltre 32mila euro) per oncia. «La signora Deborah Mitchell esegue i trattamenti di bellezza per sua Altezza Reale – ha confermato un portavoce di Camilla al giornale – ma non possiamo entrare nello specifico delle terapie che vengono svolte».
 
(by Corriere della Sera - Simona Marchetti)