Attualità
Il mondo delle api a misura d'uomo
[Condizioni di accesso ai contenuti di Apitalia Online]
 
 
Tanto tuonò che piovve
[Torna all'indice generale]
  
E’ di pochi giorni la notizia del ritrovamento da parte dei Carabinieri di Mottola in provincia di Taranto di un apiario composto da oltre 50 arnie risultate rubate in vari momenti e a varie aziende molte delle quali con il marchio a fuoco identificativo malamente abraso, al fine di occultarne la proprietà. Ciò che impressiona è che le aziende vittime dei furti sono tante e varie (cassettini in polistirolo con melario, arnie da 12 arnie, da 10), un aspetto che evidenzia un'attività sul territorio da parte degli autori dei furti, impegnativa e organizzata. Alcuni di questi furti hanno avuto per oggetto arnie con melari e quindi difficili da portare da un singolo ladro e in taluni casi con scasso di recinzioni e lucchetti. Il proprietario del fondo è stato denunciato per ricettazione. Il lavoro, portato avanti dalla nostra associazione che da anni collabora attivamente con le forze dell’ordine al fine di porre un freno al fenomeno dei furti che tante problematiche sta portando al comparto apistico pugliese ha dato, dunque, un primo frutto
Insomma, è importante il contributo che la nostra Associazione ha dato all’apicoltura pugliese e in particolare nel 2014 con l’ organizzazione della la Commissione Apistica Regionale: ha lavorato alla stesura della nuova legge regionale sull’apicoltura prossima all’approvazione; è riuscita a stimolare la Regione al fine di inserire, a pieno titolo, l’apicoltura nei nuovi P.S.R. 14-20, quando nel passato Regolamento ne era addirittura esclusa e con la costituzione di un gruppo di lavoro formato da associazioni e apicoltori, al fine di contrastare il dilagante fenomeno dei furti con il primo risultato sopra citato.
Cogliamo l’occasione per invitare tutti coloro che ancora sono rimasti nel silenzio e ai margini della vicenda furti a denunciare tutti i casi e contattare l’associazione per il raccordo dei dati in possesso.
 
(by Giuseppe Rosini, Presidente di Apipuglia)